“Amor proprio”

Se ti vuoi bene dillo con forza. Nessuno deve pensare che sei presuntuosa, narcisista o egoista. Quando parliamo di qualcuno che pensa solo a se stesso, tendiamo a confondere i termini e a dare una connotazione negativa ad atteggiamenti che invece sono sani e costruttivi. Così come capita, al contrario, di arrivare ad augurarci di “essere più egoiste” per essere più felici. Il che potrebbe avere senso, ma solo se per egoismo intendiamo il fatto di agire per il nostro bene. L’egoista "fa sempre quello di cui ha voglia, anche a costo di fare del male al prossimo”, mentre il narciso “è ossessionato da se stesso, autoreferenziale, egocentrico, freddo, privo di empatia e alla costante ricerca di approvazione o ammirazione da parte degli altri”. L’amore per se stesse invece non ha alcun legame con la vanità, né trascura o danneggia gli altri. Non li esclude, ma anzi li coinvolge, vivifica e migliora. In quanto amore è un sentimento, non un’emozione. Da costruire e raggiungere nel tempo, non da percepire momento per momento. Amare se stesse significa accettarsi per quello che si è ed accogliere o rifiutare quello che ci danno gli altri, a seconda di quanto bene è in grado di farci. E per quanto ci sembri scortese, imparare a rifiutare e dire no può rivelarsi la conquista più grande.

Advertisement